Il turismo della memoria • Prima Pagina Molise
Form
01-03-2017, 22:35 • Bojano • Eventi

Il turismo della memoria

Si svolgerà il prossimo sabato, 4 marzo 2017, alle ore 18.00, al Palazzo Colagrosso di Bojano la presentazione del progetto "Turismo della Memoria". L'iniziativa ideata dal noto giornalista molisano Roberto Colella, presidente dell'Associazione Centro Studi Storici e Sociali V. Fusco, è stata realizzata nel comune matesino grazie all'ausilio delle attività commerciali e di chi in prima persona si è fatto mentore delle ricchezze della cittadina contribuendo alla positiva riuscita del progetto, che consiste nella realizzazione di una mappa emozionale e di un canale Youtube con le testimonianze raccolte.

La visita a un luogo della memoria non ha lo stesso significato di una visita ad una classica destinazione turistica. Un luogo della memoria non ha un'identità in sé; la sua identità si definisce nello sguardo di chi ricorda e ricostruisce un passato ancora vivo nella mentalità e nella sensibilità collettiva. Il turismo della memoria è dunque "un rito collettivo di conoscenza del passato e di costruzione dell'identità di un territorio".

Da tempo il turista di quarta generazione non cerca più le grandi mete ma il contatto con le realtà locali spesso fuori dai circuiti turistici.

Il "Turismo della Memoria" ha coinvolto gli anziani della casa di riposo di Bojano e non solo recuperando e valorizzando il passato dei bojanesi in modo innovativo e salvaguardando la memoria storica.

Alla presentazione del progetto, prevista per il prossimo sabato 4 marzo alle ore 18.00 a Bojano, parteciperanno il Presidente del Consiglio comunale di Bojano, Remo Perrella, la psicologa Alessandra Passarella e il fautore del progetto, Roberto Colella.

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia:

 

Focus

Le reliquie

Il "cuore" di San Pio a Isernia suscitata commenti entusiastici o sarcastici. Il fondamento teologico e spirituale di tali forme di religiosità si ricerca nella convinzione che la dimensione del contatto materiale con il corpo di un santo o con una sua reliquia serva a partecipare dell'energia e della Grazia ivi contenuta

 

Segui PPM anche su facebook!

 

Approfondimenti
Curiosità

La liquirizia riduce la fertilità

Uno studio americano sconsiglia il consumo della radice a quante desiderano un figlio

 

Foto Ansa

Cinque milioni di visualizzazioni per 'Webbastardo'

Spopola in rete il finto 'predicatore'. I cybernauti e lo scrittore Adelchi Battista lo esaltano. E' il nuovo Masaniello

 

Servizi