Poste le basi per la Borsa molisana del Turismo e per la partecipazione all'Eco tur di Chieti • Prima Pagina Molise
Form
12-04-2012, 12:22 • Frosolone • Economia/Finanza

Poste le basi per la Borsa molisana del Turismo e per la partecipazione all'Eco tur di Chieti

Oltre quaranta rappresentanti, tra politici, amministratori locali, sindaci, presidenti di pro-loco, hanno preso parte all'incontro che si è svolto nel pomeriggio di ieri nella sala consiliare del Comune di Frosolone organizzato dall'associazione Borghi d'Eccellenza del Molise. "Non potevamo che ritornare a Frosolone con grande gioia e pianificando un incontro di tale valenza che servirà a programmare al meglio i prossimi impegni che ci vedranno come asosluti protagonisti non solo tra i confini regionali. A Frosolone nacque l'idea di costituire i Borghi d'Eccellenza del Molise, idea che, poi, iniziò a prendere forma". Così il coordinatore regionale Maurizio Varriano ha aperto i lavori dell'assemblea. "Stiamo acquistando sempre più credibilità non solo a livello locale ma anche e soprattutto al di fuori dei confini regionali. In tale ottica va vista la nostra presenza, nel fine settimana, all'Eco tur di Chieti, una grande manifestazione fieristica sul turismo che è molto vicina alle piccole realtà come possono essere i nostri borghi. A Chieti avremo a disposizione uno spazio espositivo e di dialogo di 35 mq e uno stand che permetteranno all'intero Molise, non solo ai Borghi d'Eccellenza, di poter mettere in mostra le sue peculiarità - ha spiegato Varriano - e di venie in contatto con gli operatori del settore". Oltre che a programmare la trasferta abruzzese che vedrà da venerdì a sabato prossimi i Borghi all'Eco tur di Chieti, l'incontro è servito anche e soprattutto per organizzare i gruppi di lavoro che dovranno, in comunione d'intenti, organizzare ogni singola fase della prima edizione della Borsa Molisana del Turismo che si svolgerà dal 15 al 17 giugno in quel di Agnone. Una fase molto delicata che dovrà preparare e organizzare l'intero arco della manifestazione che dovrà essere un biglietto da visita vincente per l'intera regione Molise visto che ad Agnone giungeranno numerosi tour operator che saranno ospiti della nostra terra per tre giorni. "Altro appuntamenti di assoluta importanza che attende la nostra associazione - ha rimarcato Varriano -  è quello del 16 aprile, subito dopo l'Eco tur, che ci vedrà ospiti della città di Sulmona. A Sulmona, infatti, prenderà corpo quello che era stato promesso dall'onorevole Pelino durante il Forum di Monteroduni. In quella data Abruzzo e Molise firmeranno una legge unitaria sulla cooperazione e l'associativismo delle pro-loco e delle associazioni culturali. Un momento più unico che raro che è il giusto proseguimento del nostro impegno che stiamo profondendo a favore delle peculiarità del nostro amato Molise". L'architetto Franco Valente, direttore del comitato tecnico-scientifico dei Borghi, ha poi voluto entrare nel dettaglio del progetto Borghi d'Eccellenza del Molise, vista anche la presenza nell'aula consiliare del Comune di Frosolone del presidente del consiglio regionale, Mario Pieracupa, e dell'assessore regionale al Turismo, Michele Scasserra, che hanno ribadito a chiare lettere il loro pieno appoggio al progetto Borghi d'Eccellenza. "Arte, musica, storia, cucina, tradizioni, archeologia, natura, su queste peculiarità della nostra terra volgiamo puntare per dare una scossa al sistema Molise. Il nostro compito sarà quello di tentare di promuovere e valorizzare al massimo le peculiarità di ogni piccola realtà che compone la nostra regione. Il nostro impegno di persone che conoscono a fondo il territorio, unito alle capacità degli amministratori locali, sarà quello di far ricadere i benefici di questo progetto a cascata su tutte le realtà molisana grazie all'impegno di 12 borghi che fungeranno da traino a tutti gli altri comuni molisani. Il nostro compito, come comitato scientifico, però, sarà anche di controllo costante ed annuale affinché tutte le condizioni fondamentali che hanno permesso ai 12 comuni di far parte del progetto Borghi d'Eccellenza - ha evidenziato valente - non solo rimangano inalterate ma vengano migliorate e potenziate. Altro incarico sarà quello di costituire, in comunione con le amministrazioni comunali, un calendario unico di tutte le manifestazioni che eviti in maniera più assoluta la loro sovrapposizione e la cosiddetta concorrenza sleale tra un evento e l'altro. I nostri borghi non fanno parte dell'Europa, ma in ogni borgo c'è l'Europa. In Molise sono evidenti i segni del passato dalla preistoria ai Sanniti, dal Medioevo al Rinascimento fino ai nostri giorni e quindi c'è tutto ciò che un turista può chiedere o cercare in un luogo piccolo ma denso di storia ed attrattività".      

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia: