Evade dai domiciliari, albanese in carcere • Prima Pagina Molise
Form
28-10-2016, 17:06 • Larino • Cronaca

Evade dai domiciliari, albanese in carcere

Il giovane, in concorso con altre persone, era accusato di minacce aggravate. In pochi mesi è passato dall'obbligo di dimora alla detenzione

I Carabinieri della Stazione di San Martino in Pensilis, in esecuzione di un provvedimento emesso dal GIP del Tribunale di Larino, hanno tradotto in carcere un 25enne di origine albanese, da tempo residente a San Martino in Pensilis, al quale erano stati concessi gli arresti domiciliari perché indagato del reato di lesioni personali aggravate.
Il giovane, in concorso con altre persone, nel mese di aprile di quest'anno, aveva provocato lesioni ad alcuni giovani residenti in un paese del basso Molise ed era stato denunciato per tali fatti. A seguito di ciò il GIP del Tribunale di Larino gli aveva imposto l'obbligo di dimora nel suo Comune di residenza. Lo stesso, agli inizi dello scorso mese di settembre, si era reso responsabile di un altro reato e cioè quello di minaccia grave ai danni di un giovane di Campomarino, pertanto lo stesso GIP gli aveva revocato la misura cautelare dell'obbligo di dimora e l'aveva sostituita con quella più afflittiva degli arresti domiciliari.
Il giovane albanese ha violato, invece, anche le prescrizioni impostegli con tale provvedimento, così come accertato e comunicato all'A.G. dai Carabinieri di San Martino in Pensilis, pertanto, il Giudice gli ha revocato gli arresti domiciliari e ha disposto la custodia cautelare in carcere. Ieri pomeriggio i Carabinieri si sono portati presso la sua abitazione e, dopo le formalità di rito, lo hanno tradotto nel Carcere di Larino e disposizione della locale Procura della Repubblica a cui sono stati trasmessi gli atti per le ulteriori incombenze di competenza.

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia:

 

Focus
"Non è un paese per vecchi", il capolavoro dei Fratelli Coen come parodia dell'editoriale di Primapaginamolise

Comunicazione, in Molise non è roba da giovani. Frattura dà l'incarico a un over70 in pensione

Il presidente della Regione nomina tra i suoi consiglieri Pasquale Passarelli che voci di corridoio vogliono imposto da Patriciello. Ruolo con rimborso spese per accreditare l'austerity di Palazzo e non creare nessuna opportunità di occupazione per professionisti giovani che l'attendono e la meritano. Da giorni nuova bufera sul governatore.

 

Segui PPM anche su facebook!

 

Approfondimenti
Servizi