Il Venafro giocherà sempre con il lutto al braccio • Prima Pagina Molise
Form
10-12-2016, 9:00 • Venafro • Sport

Il Venafro giocherà sempre con il lutto al braccio

La prematura scomparsa di Roberto Borromeo, sul campo di gioco con la maglia della Polisportiva Venafro, ha lasciato in tutto l'ambiente venafrano un profondo e triste vuoto, che non potrà mai essere colmato da nessuna azione.

Rimane solo il ricordo delle sue risate e della sua allegria, dell'entusiasmo che metteva nel praticare lo sport, per cui le società sportive del Venafro Calcio a 5 e della Polisportiva Venafro, non possono far altro che mantenere vivo il suo ricordo.

Per tutta questa stagione le squadre maggiori e le compagini giovanili dei due sodalizi sportivi giocheranno le restanti partite con il lutto al braccio.

La maglia numero 'otto', che ha indossato Roberto fino al giorno della sua dipartita, non verrà indossata da nessun altro componente dei due roster venafrani, proprio perché lo spirito del suo impegno e della sua passione nello sport e nell'amicizia possa continuare ad essere viva per tutti gli anni a seguire.

Purtroppo le lancette del tempo inesorabilmente vanno avanti, e proprio oggi è stata ufficializzata la cessione di Andrea Nardolillo all'Isernia Calcio a 5. Un 'in bocca al lupo' ad Andrea per il proseguo della sua carriera sportiva.

Intanto domani, per il campionato nazionale di Serie B, il Venafro Calcio a 5 va a Ferentino, per giocare una partita difficile su un campo molto ostico. Ancora fermi al palo, dopo undici partite, è un fatto che dice tutto su una stagione sfortunata e condita da diverse decisioni arbitrali chiaramente sfavorevoli, che sono state più volte sottolineati, proprio per far arrivare il messaggio ai piani alti della Divisione Calcio a 5. Ma tutto questo che appariva così negativo, e quasi estremo, ha perso qualsiasi significato nel momento in cui Roberto Borromeo si è accasciato su un campo di gioco, per poi non più rialzarsi. Per questo domani i bianconeri daranno il massimo a Ferentino, non per cercare di trasformare il destino di una stagione competitiva, che ormai è quasi irrimediabilmente decisa, ma per poter dimostrare che lo sport è fatto soprattutto di armonica aggregazione e spirito coeso, e non sempre contano i risultati personali o di squadra.

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia:

 

Focus

Intellettuali

Per dirla con Norberto Bobbio occorre conciliare la cultura e la politica, impedendo tuttavia che la seconda fagociti la prima

 

Segui PPM anche su facebook!

 

Approfondimenti
Curiosità

La liquirizia riduce la fertilità

Uno studio americano sconsiglia il consumo della radice a quante desiderano un figlio

 

Foto Ansa

Cinque milioni di visualizzazioni per 'Webbastardo'

Spopola in rete il finto 'predicatore'. I cybernauti e lo scrittore Adelchi Battista lo esaltano. E' il nuovo Masaniello

 

Transumanza virale su Facebook

300mila contatti per i Colantuono. I video registrano 50mila visualizzazioni in poche ore

 

Servizi