Eccezionale scoperta a Isernia: trovati resti umani di 600mila anni fa. E' la prima volta in Italia • Prima Pagina Molise
Form
08-07-2014, 17:08 • Isernia • Cronaca

Eccezionale scoperta a Isernia: trovati resti umani di 600mila anni fa. E' la prima volta in Italia

Il dente da latte di un bambino di Homo heidelbergensis vissuto 600mila anni fa è il resto umano più antico mai trovato in Italia. E'stato ritrovato nel sito paleolitico 'La Pineta' di Isernia. La sensazione scoperta è stata annunciata dalla Direzione regionale Beni Culturali e Paesaggistici, dopo una campagna di scavo condotta dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici del Molise e dall'Università  di Ferrara, sotto la direzione scientifica di Carlo Peretto, dell'UniFerrara.

Il ritrovamento del sito risale a oltre 30 anni fa e fino ad oggi erano emerse tracce del passaggio dell'uomo, ma non erano mai stati trovati resti umani. "Il dente è un primo incisivo superiore sinistro da latte di un bambino deceduto all'età  di circa 5-6 anni - spiegano gli esperti. ''Mostra caratteristiche particolari, che non si ritrovano negli altri reperti rinvenuti in Europa, seppur riconducibili ad un ampio contesto cronologico. Da questi si discosta perchè più gracile e meno bombato". La Soprintendenza rileva che ''il reperto rinvenuto viene attribuito a Homo heidelbergensis, antenato dell'Uomo di Neanderthal, sulla base delle sue caratteristiche, per le sue dimensioni e per la sua età  cronologica. L'olotipo di Homo heidelbergenis è rappresentato dalla mandibola rinvenuta a Mauer in Germania con una attribuzione cronologica di circa 600 mila anni fa".

La scoperta è definita "straordinaria" perchè "consente di fare luce sulla variabilità di Homo heidelbergensis, che sembra essere molto pronunciata, e di sottolineare la peculiarità  dei resti umani italiani più recenti, che mostrano spesso una persistenza di caratteri arcaici se confrontati al resto dell'Europa". La Direzione regionale dei Beni Culturali sottolinea "il ritrovamento umano a La Pineta porta un arricchimento notevole al giacimento, già noto per la complessità  delle archeosuperfice esplorate in questi anni, per la ricchezza dei reperti faunistici, per l'articolata produzione di reperti in selce e per le evidenze connesse con le strategie di sussistenza in un ambiente di 600mila anni fa".

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia:

 

Focus

Elezioni, minitest in Molise: a giugno si vota in 18 comuni

Sarà un minitest elettorale quello delle prossime Amministrative in Molise fissate per l'11 giugno In regione appena 18 i comuni interessati (15 della provincia di Campobasso e 3 della provincia di Isernia). Si tratta esclusivamente di piccoli centri, tutti al di sotto dei 15mila abitanti, non è previsto dunque il ballottaggio. 

 

Segui PPM anche su facebook!

 

Approfondimenti
Curiosità

La liquirizia riduce la fertilità

Uno studio americano sconsiglia il consumo della radice a quante desiderano un figlio

 

Foto Ansa

Cinque milioni di visualizzazioni per 'Webbastardo'

Spopola in rete il finto 'predicatore'. I cybernauti e lo scrittore Adelchi Battista lo esaltano. E' il nuovo Masaniello

 

Servizi