Telemolise, il ritorno di Frattura. Sale e stracci, il governatore e Minicozzi come Berlusconi e Santoro • Prima Pagina Molise
Form
15-11-2014, 11:31 • Campobasso • Politica

Telemolise, il ritorno di Frattura. Sale e stracci, il governatore e Minicozzi come Berlusconi e Santoro

Il presidente Frattura mentre sparge sale grosso negli studi di Telemolise ospite di Giovanni Minicozzi
Il presidente Frattura mentre sparge sale grosso negli studi di Telemolise ospite di Giovanni Minicozzi
 La battuta del sale: "Prevenire è meglio che curare" - GUARDA VIDEO


Il "riferimento", come lo chiama con un linguaggio al solito un po' troppo criptico  il governatore Frattura, è Silvio Berlusconi. E ci sta il "riferimento". Paolo Frattura negli studi di Telemolise con Giovanni Minicozzi di fronte a fargli domande richiama, altro che se la richiama in salsa molisana, una pagina della storia della politica e della televisione italiana, l'allora Cavaliere ospite di Michele Santoro, con tanto di Marco Travaglio a cantarle al leader di quello che fu il Pdl. Le aspettative in Molise erano alte ieri sera. A Moby Dick, il talk del venerdì di Telemolise, come ammette lo stesso conduttore, il ritorno dopo mesi di assenza del presidente della Regione, bersaglio quotidiano dei servizi dell'emittente. Un ritorno condito con arguzia gustosa.

 

Frattura, di cui è nota la propensione alla scaramanzia, non appena Minicozzi gli dà la parola, chiede scusa ai telespettatori, facendo capire che dal canto suo "prevenire è meglio che curare". Lo sa che non è in un'arena amica, per usare un eufemismo. Così tira fuori un sacchetto di sale grosso che cosparge sulla poltrona sulla quale è seduto e poi tutt'attorno a sé. A Moby Dick è risata collettiva. Ride Minicozzi che invita operatori e regia a zoomare sulla scena e ridono gli altri ospiti della puntata dedicata al tema del momento, la Marca Adriatica, il rettore dell'Unimol, Gianmaria Palmieri, il senatore Roberto Ruta e il professore di Diritto costituzionale Della Morte.

 

Probabilmente, azzardando di sicuro, ridono anche i telespettatori a casa. Del resto, poco prima delle 21, ora di inizio della trasmissione, lungo il Corso di Campobasso c'era chi andava di fretta: scusami, vado a casa, voglio vedere Frattura da Minicozzi. La curiosità ci stava tutta.

 

Magari, ecco, le previsioni portavano a immaginare uno scontro di fuoco, che non c'è stato. Bon ton, serietà e rispetto durante il dibattito, nonostante qualche frecciatina che il governatore non ha perso l'occasione di lanciare alla volta di un'informazione, dal suo punto di vista, un po' troppo a senso unico nella valutazione negativa del suo operato amministrativo (Frattura ha imparato a prendersi spazio e ne approfitta per chiarire la vicenda biomassa). Risposta a tono da parte del giornalista che non è certo uno che si fa prendere in contropiede. "Non è questo il momento", con il presidente che accetta: "Non è il momento, certo, magari ne riparleremo". Gettate le basi per un altro confronto? Si vedrà.


Intanto ancora citazioni. Dal primo atto all'atto finale. Naturamente sempre in tema con l'ex premier. Stavolta è Minicozzi l'attore: a fine puntata prende uno straccetto, fa alzare il presidente e pulisce la sedia per "garantire" a Frattura che il solito trattamento di attacco di Telemolise "quando c'è da attaccare" continuerà. Proprio come Berlusconi fece con Travaglio e Travaglio con Berlusconi.   ppm

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia:

 

Focus
Segui PPM anche su facebook!

 

Approfondimenti
Comunicati dai Gruppi
Form statistiche
Curiosità

La liquirizia riduce la fertilità

Uno studio americano sconsiglia il consumo della radice a quante desiderano un figlio

 

Foto Ansa

Cinque milioni di visualizzazioni per 'Webbastardo'

Spopola in rete il finto 'predicatore'. I cybernauti e lo scrittore Adelchi Battista lo esaltano. E' il nuovo Masaniello

 

Servizi