Ambiente a rischio, missione cinese per l'Ordine dei Chimici • Prima Pagina Molise
Form
13-05-2017, 9:13 • Campobasso • Ambiente

Ambiente a rischio, missione cinese per l'Ordine dei Chimici

E' iniziata il 10 e terminerà il 16 maggio, la missione esplorativa dell'Ordine dei chimici del Lazio, Umbria, Abruzzo e Molise (Luam)  a Chonqing e Pechino. La delegazione è guidata dal Presidente dottor Fabrizio Martinelli.

Di sicuro interesse l'incontro con i rappresentanti di Chongqing Tianzhi Envoronmental Protection Limited Company e la visita al Campo di smaltimento per i rifiuti pericolosi e quello con il Cast (Accademia Scienze e Tecnologie) della Municipalità di Chongqing. Sono in programma mementi di approfondimento e di scambio di informazioni tra la delegazione dei chimici italiani e i rappresentanti del Chongqing Municipal Solid Waste Management Center e della Chongqing Environmental Science Academy Incontro con i rappresentanti del Chongqing Municipal Solid Waste Management Center e della Chongqing Environmental Science Academy.  La visita proseguirà con l' incontro con i rappresentanti della Parco Scientifico e Ambientale del distretto Dadukou (TBC dalla Commissione del Commercio) e in seguito con i rappresentanti di Liangjiang New Area (TBC dal Comitato di Gestione della Nuova Zona Liangjiang)

La qualità della vita e dell'ambiente di milioni di persone che abitano un Paese immenso qual è la Cina, da anni con un Pil in crescita, ha bisogno di nuove conoscenze e di confrontarsi con realtà diverse quali sono i Paesi europei che da anni si misurano con la qualità dell'ambiente e della vita dei cittadini che chiedono tutele nuove. Un ragionamento che sta diventando un bisogno anche nelle regioni che compongono il complesso mosaico del grande paese asiatico.  E' questa la premessa per un percorso che l'Ordine dei chimici ha iniziato lo scorso anno e che continua in questi giorni con lo scopo di creare nuove opportunità di lavoro per gli iscritti e, ove possibile, anche alle aziende del comparto. Questi gli obiettivi:

-    
La formazione di base in favore dei tecnici cinesi da tenersi in Italia anche con stage mirati in azienda;

-          La formazione specialistica da tenersi in Cina direttamente presso aziende interessate;

-          L'elaborazione di progetti di adeguamento e miglioramento continuo;

-          I rapporti di audit e di verifica finale.

La delegazione italiana sta presentando in Cina  le linee guida adottate in termini di ADR (classificazione delle merci pericolose che tiene conto anche del tipo di rischio che può comportare e della loro manipolazione e trasporto) e la indicazione dei principali settori di produzione locale in materia di rifiuti pericolosi.  Lo scopo è anche quello di monitorare le problematiche  e i bisogni del sistema produttivo cinese in termini ambientali e di sicurezza per la salute dei cittadini. Nelle ultime due giornate di missione, la delegazione si trasferirà a Pechino per partecipare al China-Italy SME Investment  And Trade: forum and b2b. Beijng - HQ Bank of Cina. Si tratta di un Forum dedicato alle piccole e medie imprese organizzato dalla Bank of China nell'ambito delle attività del Business Forum Italia Cina. Prima della partenza per il Paese asiatico,  il presidente dell'Ordine interregionale dei chimici del Luam, dottor Fabrizio Martinelli, ha rilasciato la seguente dichiarazione:"L'obiettivo che si pone la missione è quella di aprire nuovi spazi di lavoro per i chimici iscritti al nostro Ordine che in futuro potranno trovare importanti sbocchi professionali in Cina dove sono presenti istituzioni ed aziende interessate a confrontarsi e scambiare esperienze acquisite sul campo per garantire nuovi standard di sicurezza nel settore dell'ambiente, del trasporto di merci pericolose, della sicurezza dei lavoratori e dei cittadini in generale anche per quel che concerne l'agroalimentare".

 

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia:

 

Focus

Elezioni, minitest in Molise: a giugno si vota in 18 comuni

Sarà un minitest elettorale quello delle prossime Amministrative in Molise fissate per l'11 giugno In regione appena 18 i comuni interessati (15 della provincia di Campobasso e 3 della provincia di Isernia). Si tratta esclusivamente di piccoli centri, tutti al di sotto dei 15mila abitanti, non è previsto dunque il ballottaggio. 

 

Segui PPM anche su facebook!

 

Approfondimenti
Curiosità

La liquirizia riduce la fertilità

Uno studio americano sconsiglia il consumo della radice a quante desiderano un figlio

 

Foto Ansa

Cinque milioni di visualizzazioni per 'Webbastardo'

Spopola in rete il finto 'predicatore'. I cybernauti e lo scrittore Adelchi Battista lo esaltano. E' il nuovo Masaniello

 

Servizi