Il treno di Renzi in Molise, l'ex premier: basta chiacchiericcio, per me l'ora dell'ascolto • Prima Pagina Molise
Form
20-10-2017, 12:20 • Campobasso • Politica

Il treno di Renzi in Molise, l'ex premier: basta chiacchiericcio, per me l'ora dell'ascolto

"Il mio ritorno di oggi in Molise è diverso rispetto a quando sono venuto l'ultima volta: abbiamo perso il referendum e non sono più presidente del Consiglio. Siamo in provincia di Campobasso, ma nei prossimi giorni arriveremo anche in quella di Isernia per fare un messaggio di ascolto". Così il segretario del Pd Matteo Renzi conversando con i giornalisti al termine della sua visita a Campomarino. 

Matteo Renzi mentre visita la cantina Nuova Cliternia a Campomarino.
Matteo Renzi mentre visita la cantina Nuova Cliternia a Campomarino.

L'ex premier ha ricordato la scelta di girare l'Italia in treno per accendere i riflettori sul tema delle infrastrutture: "Purtroppo il Paese, e non soltanto il Molise - ha detto -, è indietro sulle infrastrutture. C'è un problema soprattutto sul mezzogiorno e da questo punto di vista anche in Molise bisogna fare di più e stiamo cercando di farlo". Renzi ha anche ricordato il Patto per il Molise, siglato lo scorso anno, e ha elogiato "il valore dell'export del vino molisano".  Quest'ultimo passaggio riferito alla visita nella cantina Cliternia di Campomarino dove il segretario Pd, accompagnato dal governatore Paolo Frattura, dal segretario regionale Micaela Fanelli e dalle altre autorità locali, ha incontrato vertici aziendali e lavoratori.
Nel suo breve discorso ha nuovamente sottolineato lo scopo del suo viaggio: "Per me la cosa fondamentale è fare un percorso lungo tutto il paese per ascoltare". Per una volta dunque meno discorsi: "Io non sono una verginella della politica - ha spiegato - perché ho fatto tante cose, ma io per primo non ne posso più quando sento il chiacchiericcio della politica romana. E se non ne posso più io, immagino cosa possa pensare un cittadino normale".
Contestatori di Matteo Renzi alla stazione di Termoli.
Contestatori di Matteo Renzi alla stazione di Termoli.

Il treno ‘Destinazione Italia' era arrivato poco prima a Termoli dove ad attendere Renzi c'erano tanti sostenitori, ma anche alcune decine di contestatori, rappresentanti delle forze politiche di opposizione con bandiere e simboli del Movimento 5 Stelle, di Fratelli d'Italia e di Rifondazione Comunista.  Da Termoli in auto la visita all'azienda di Campomarino e poi il ritorno sul treno e la ripartenza alla volta della Puglia in attesa della seconda tappa molisana del viaggio in treno, in programma martedì prossimo a Venafro.

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia:

 

Focus
"Non è un paese per vecchi", il capolavoro dei Fratelli Coen come parodia dell'editoriale di Primapaginamolise

Comunicazione, in Molise non è roba da giovani. Frattura dà l'incarico a un over70 in pensione

Il presidente della Regione nomina tra i suoi consiglieri Pasquale Passarelli che voci di corridoio vogliono imposto da Patriciello. Ruolo con rimborso spese per accreditare l'austerity di Palazzo e non creare nessuna opportunità di occupazione per professionisti giovani che l'attendono e la meritano. Da giorni nuova bufera sul governatore.

 

Segui PPM anche su facebook!

 

Approfondimenti
Comunicati dai Gruppi
Form statistiche
Servizi