Il giorno delle Primarie Nel 2013 in Molise votarono in tredicimila • Prima Pagina Molise
Form
30-04-2017, 11:08 • Campobasso • Politica

Il giorno delle Primarie Nel 2013 in Molise votarono in tredicimila

I candidati alle Primarie del Pd: Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando.
I candidati alle Primarie del Pd: Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando.

E' il giorno delle Primarie del Pd. In Molise nelle ultime ore è stata grande la mobilitazione dei sostenitori locali dei tre candidati (Matteo Renzi, Andrea Orlando e Michele Emiliano) per convincere gli elettori a recarsi nei gazebo per votare. Il rischio è infatti quello di un flop dei votanti e in regione il dato al quale si guarda per un raffronto è quello delle ultime Primarie per scegliere il leader nazionale del partito. Si tennero l'otto dicembre del 2013 e si recarono alle urne in quella occasione quasi 13 mila votanti (per la precisione 12.779). Anche allora i candidati erano tre: Matteo Renzi si affermò a livello locale con il 62 per cento (7.963 voti), seguito da Gianni Cuperlo con il 29 per cento (3.771 voti) e da Pippo Civati con il 2 per cento (1.045 preferenze).

Oggi i gazebo, 80 su tutto il territorio regionale,  sono stati aperti alle otto e chiuderanno stasera alle venti. Subito dopo inizierà lo scrutinio.  Trecento i volontari impegnati.

Possono votare i cittadini italiani che abbiano compiuto 16 anni e i cittadini dell'Ue e di altri Paesi che dichiarino di riconoscersi nella proposta politica del partito democratico. Per i giovani trai 16 e i 18 anni, per gli studenti e lavoratori fuori sede, per i cittadini Ue residenti in Italia e per i cittadini di altri Paesi con permesso di soggiorno è obbligatorio preregistrarsi sul sito primariepd2017.it.

Per votare bisogna recarsi al seggio con un documento di identità, la tessera elettorale o la registrazione online. I non iscritti al Pd devono anche versare due euro.

L'assemblea proclamerà come nuovo segretario il candidato che alle primarie avrà preso il 50% più uno dei voti. In caso contrario, sarà l'assemblea a votare e scegliere il nuovo segretario.  L'assemblea elegge anche la nuova direzione nazionale, composta da 120 persone. Il segretario eletto sceglierà una segreteria e la farà votare nella direzione nazionale appositamente convocata.

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia:

 

Focus
Il premio rivcevuto a Los Angeles da 'Lontano dagli occhi".

Tv, dopo Berlino Iannacone vince anche a Los Angeles

Dopo la vittoria di Berlino nuova affermazione del molisano Domenico Iannacone che, con 'Lontano dagli occhi' vince il Realscreen Awards di Los Angeles. Una vittoria ancora più prestigiosa perché ottenuta contro documentari prodotti da Bbc e Chanel 5. Il verdetto è arrivato nella notte. "E' una sensazione bellissima vedere che anche lontano da qui il nostro lavoro e' amato", ha commentato a caldo il giornalista.

 Domenico Iannacone sul tetto d'Europa, vince il Civis a Berlino

 

Segui PPM anche su facebook!

 

Approfondimenti
Comunicati dai Gruppi
Form statistiche
Curiosità

La liquirizia riduce la fertilità

Uno studio americano sconsiglia il consumo della radice a quante desiderano un figlio

 

Foto Ansa

Cinque milioni di visualizzazioni per 'Webbastardo'

Spopola in rete il finto 'predicatore'. I cybernauti e lo scrittore Adelchi Battista lo esaltano. E' il nuovo Masaniello

 

Servizi