Il giorno delle Primarie Nel 2013 in Molise votarono in tredicimila • Prima Pagina Molise
Form
30-04-2017, 11:08 • Campobasso • Politica

Il giorno delle Primarie Nel 2013 in Molise votarono in tredicimila

I candidati alle Primarie del Pd: Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando.
I candidati alle Primarie del Pd: Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando.

E' il giorno delle Primarie del Pd. In Molise nelle ultime ore è stata grande la mobilitazione dei sostenitori locali dei tre candidati (Matteo Renzi, Andrea Orlando e Michele Emiliano) per convincere gli elettori a recarsi nei gazebo per votare. Il rischio è infatti quello di un flop dei votanti e in regione il dato al quale si guarda per un raffronto è quello delle ultime Primarie per scegliere il leader nazionale del partito. Si tennero l'otto dicembre del 2013 e si recarono alle urne in quella occasione quasi 13 mila votanti (per la precisione 12.779). Anche allora i candidati erano tre: Matteo Renzi si affermò a livello locale con il 62 per cento (7.963 voti), seguito da Gianni Cuperlo con il 29 per cento (3.771 voti) e da Pippo Civati con il 2 per cento (1.045 preferenze).

Oggi i gazebo, 80 su tutto il territorio regionale,  sono stati aperti alle otto e chiuderanno stasera alle venti. Subito dopo inizierà lo scrutinio.  Trecento i volontari impegnati.

Possono votare i cittadini italiani che abbiano compiuto 16 anni e i cittadini dell'Ue e di altri Paesi che dichiarino di riconoscersi nella proposta politica del partito democratico. Per i giovani trai 16 e i 18 anni, per gli studenti e lavoratori fuori sede, per i cittadini Ue residenti in Italia e per i cittadini di altri Paesi con permesso di soggiorno è obbligatorio preregistrarsi sul sito primariepd2017.it.

Per votare bisogna recarsi al seggio con un documento di identità, la tessera elettorale o la registrazione online. I non iscritti al Pd devono anche versare due euro.

L'assemblea proclamerà come nuovo segretario il candidato che alle primarie avrà preso il 50% più uno dei voti. In caso contrario, sarà l'assemblea a votare e scegliere il nuovo segretario.  L'assemblea elegge anche la nuova direzione nazionale, composta da 120 persone. Il segretario eletto sceglierà una segreteria e la farà votare nella direzione nazionale appositamente convocata.

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia:

 

Focus
"Non è un paese per vecchi", il capolavoro dei Fratelli Coen come parodia dell'editoriale di Primapaginamolise

Comunicazione, in Molise non è roba da giovani. Frattura dà l'incarico a un over70 in pensione

Il presidente della Regione nomina tra i suoi consiglieri Pasquale Passarelli che voci di corridoio vogliono imposto da Patriciello. Ruolo con rimborso spese per accreditare l'austerity di Palazzo e non creare nessuna opportunità di occupazione per professionisti giovani che l'attendono e la meritano. Da giorni nuova bufera sul governatore.

 

Segui PPM anche su facebook!

 

Approfondimenti
Comunicati dai Gruppi
Form statistiche
Curiosità

La liquirizia riduce la fertilità

Uno studio americano sconsiglia il consumo della radice a quante desiderano un figlio

 

Foto Ansa

Cinque milioni di visualizzazioni per 'Webbastardo'

Spopola in rete il finto 'predicatore'. I cybernauti e lo scrittore Adelchi Battista lo esaltano. E' il nuovo Masaniello

 

Servizi