Primarie, anche in Molise stravince Renzi In 12mila ai gazebo • Prima Pagina Molise
Form
30-04-2017, 22:00 • Campobasso • Politica

Primarie, anche in Molise stravince Renzi In 12mila ai gazebo

Il governatore Paolo Frattura e la compagna Gilda Antonelli al gazebo di piazza Vittorio Emanuele, a Campobasso.
Il governatore Paolo Frattura e la compagna Gilda Antonelli al gazebo di piazza Vittorio Emanuele, a Campobasso.
Alle Primarie del Pd in Molise confermati i numeri del 2013. All'ex premier Matteo Renzi 7.447 voti (63 per cento), secondo Emiliano con 2.649 preferenze (22 per cento), Orlando terzo, 1.601 voti (13 per cento). L'affluenza non cala, nessun flop: alle urne quasi 12mila persone, praticamente poco meno rispetto alle primarie di quattro anni fa.

Renzi si afferma praticamente ovunque in regione con poche eccezioni. Tra i comuni più grandi vanno controcorrente infatti solo Venafro, dove non c'è stato alcun effetto 'Patriciello' (qui ha infatti stravinto Andrea Orlando, sostenuto dal consigliere regionale Massimiliano Scarabeo) e Trivento dove ha vinto Emiliano che era sostenuto dalla locale amministrazione comunale.

Da segnalare infine il boom dell'ex premier a Riccia, il paese del segretario regionale del Pd Micaela Fanelli, dove sfiora il 90 per cento dei consensi e dove ai gazebo si sono recate quasi 800 persone. E fa notizia anche San Martino in Pensilis, nel paese del vicepresidente della Regione Vittorino Facciolla hanno votato appena 200 persone (ha vinto Renzi con 172 voti) ma alle Primarie del 2013 votarono in 600.

FRATTURA - 
Esulta il governatore Paolo Frattura. "Il Partito Democratico, gli elettori, i cittadini, noi: tutti con la voglia di esserci - commenta il presidente della Regione - di scegliere, di partecipare. Ancora una prova bellissima con le primarie per la scelta del nostro Segretario. Siamo stati tantissimi anche oggi, in 12 mila ai seggi: grazie! Dal nostro Molise un attestato importantissimo per Matteo Renzi, abbiamo superato il 63 percento dei consensi. È un risultato forte, una conferma che emoziona. A Matteo e a Maurizio Martina gli auguri più cari. In bocca al lupo a loro, a noi, al Pd. Ora e di nuovo avanti. Insieme".

FANELLI - "È stata una grande festa democratica", commenta il segretario regionale del Pd Micaela Fanelli. "Non ci sono altre parole per descrivere il successo delle primarie di ieri. Si, perché di successo si tratta. Mentre tutti scommettevano su un crollo drammatico della partecipazione - dice ancora - i numeri sono lì a smentire anche i più incalliti pessimisti".

DI GIACOMO -
Parla di insuccesso invece il senatore Ulisse Di Giacomo. "Avvezzo a travisare la realtà dei fatti - commenta il parlamentare -, non poteva mancare il grido di giubilo di Frattura per il risultato di Renzi in Molise. Ma come è andata veramente? Presto detto, in Molise Renzi ha raccolto la percentuale più bassa di consensi tra tutte le regioni italiane: il 63% contro la media nazionale del 71. Questo si che è merito di Frattura".

LEVA - "Capisco tutto ma non i toni trionafalistici soprattutto se si considera ha renzi in Molise ha riportato la percentuale più bassa d'Italia". Così il deputato Danilo Leva. Che aggiunge: "Caro Frattura, sarò pure un Pierino di turno ma tu non sei né uno zar e né tantomeno un imperatore soprattutto se si considera che ieri sulla scheda non c'era il tuo nome. Ergo la coalizione di centro sinistra sarà scelta dai partiti di centro sinistra e non dagli uomini di Alfano o Forza Italia. È una regola elementare e le regole si rispettano. Lo so che è una cosa che ti fa strano ma la vita delle volte gira così".

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia:

 

Focus
"Non è un paese per vecchi", il capolavoro dei Fratelli Coen come parodia dell'editoriale di Primapaginamolise

Comunicazione, in Molise non è roba da giovani. Frattura dà l'incarico a un over70 in pensione

Il presidente della Regione nomina tra i suoi consiglieri Pasquale Passarelli che voci di corridoio vogliono imposto da Patriciello. Ruolo con rimborso spese per accreditare l'austerity di Palazzo e non creare nessuna opportunità di occupazione per professionisti giovani che l'attendono e la meritano. Da giorni nuova bufera sul governatore.

 

Segui PPM anche su facebook!

 

Approfondimenti
Comunicati dai Gruppi
Form statistiche
Curiosità

La liquirizia riduce la fertilità

Uno studio americano sconsiglia il consumo della radice a quante desiderano un figlio

 

Foto Ansa

Cinque milioni di visualizzazioni per 'Webbastardo'

Spopola in rete il finto 'predicatore'. I cybernauti e lo scrittore Adelchi Battista lo esaltano. E' il nuovo Masaniello

 

Servizi