Scuola digitale, appuntamento a Larino • Prima Pagina Molise
Form
29-11-2016, 11:01 • Larino • Scuola/Giovani

Scuola digitale, appuntamento a Larino

L'istituto superiore apre le porte per condividere esperienze e percorsi con studenti, docenti, personale scolastico, genitori e territorio

Dal 25 al 30 Novembre l'Istituto Superiore di Larino ha aderito alla Settimana del Piano Nazionale per la Scuola Digitale con lo scopo di sensibilizzare le comunità scolastiche del territorio, le istituzioni locali, le famiglie degli studenti ed i cittadini tutti, promuovendo un momento di riflessione condivisa sul percorso dell'innovazione digitale. L'iniziativa presso la sede dell'Istituto Tecnico Agrario e per Geometri "San Pardo" denominata "Show and Tell" ha previsto l'apertura dell' Istituto al territorio nei giorni 26 e 30 Novembre durante le attività scolastiche sia dei corsi diurni che di quello serale condividendo così esperienze e percorsi per studenti, docenti, personale scolastico, genitori e territorio. Il giorno 26 in particolare c'è stato un workshop sulle Biotecnologie agrarie dedicato a tutti gli interessati, dove sono state approfondite esperienze di educazione ai media, "thinking", innovazione didattica, attuazione e sostenibilità  di soluzioni per l'innovazione delle scuole e per l'attuazione di un "Peer learning" inclusivo ed accessibile. Durante le giornate di apertura della scuola al pubblico saranno guidati piccoli gruppi alla visita della scuola durante il normale svolgimento delle lezioni per permettere di conoscere da vicino i processi di innovazione digitale che hanno modificato il modo di fare scuola. Sarà guidata anche la visita agli ambienti innovativi ed alternativi per l'apprendimento e alle aule "aumentate" dalla tecnologia dove, attraverso anche la voce degli studenti, sarà presentata la realtà digitale della scuola in coerenza con quanto contenuto nelle attività del PNSD.

Anche con gli studenti del Liceo Classico "F. D'Ovidio" di Larino, è cominciato sabato 26 novembre 2016 un innovativo percorso didattico, formativo utile anche per l'Alternanza Scuola - Lavoro.  Il progetto sarà svolto in collaborazione con l'Ufficio Europe Direct di Campobasso e l'Associazione  Scuola di Legalità "Don Peppe Diana". A Scuola di "OpenCoesione" (http://www.ascuoladiopencoesione.it/) è un'iniziativa rivolta alla scuola che, partendo dall'analisi di informazioni e dati pubblicati sul portale "Opencoesione" (http://www.opencoesione.gov.it/), abilita gli studenti a scoprire come i fondi pubblici vengono spesi sul proprio territorio e coinvolge la cittadinanza nella verifica e discussione della loro efficacia.

Sabato 26 novembre 2016 gli studenti coordinati dai docenti, hanno cominciato ad esplorare il sito del progetto e attraverso la piattaforma online hanno iniziato a scoprire quali finanziamenti di opere pubbliche sono stati assegnati al territorio molisano, qual è l'importo dei pagamenti e quanti i progetti monitorati, conclusi o in fase di esecuzione. Alla fine della prima fase si deciderà su quale opera, finanziata con fondi pubblici sul territorio di Larino, si dovrà approfondire l'indagine anche attraverso uno stage presso l'Ente attuatore dell'opera pubblica realizzata, che completerà il percorso di Alternanza Scuola-Lavoro.

Il team utilizzerà il cloud per la costruzione di spazi di lavoro condiviso, l'archiviazione e la documentazione dell'intero percorso; i notebook, i tablet, il drive, il wiki saranno gli strumenti di lavoro che svilupperanno ulteriormente le competenze digitali degli studenti; il sito della scuola, il sito di progetto e i social media, con una pagina ed un gruppo facebook, un blog, l'account twitter e l'hashtag ufficiale di progetto #ASOC1617 consentiranno di comunicare i risultati.

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia:

 

Focus

Le reliquie

Il "cuore" di San Pio a Isernia suscitata commenti entusiastici o sarcastici. Il fondamento teologico e spirituale di tali forme di religiosità si ricerca nella convinzione che la dimensione del contatto materiale con il corpo di un santo o con una sua reliquia serva a partecipare dell'energia e della Grazia ivi contenuta

 

Segui PPM anche su facebook!

 

Approfondimenti
Curiosità

La liquirizia riduce la fertilità

Uno studio americano sconsiglia il consumo della radice a quante desiderano un figlio

 

Foto Ansa

Cinque milioni di visualizzazioni per 'Webbastardo'

Spopola in rete il finto 'predicatore'. I cybernauti e lo scrittore Adelchi Battista lo esaltano. E' il nuovo Masaniello

 

Servizi