Scuola, al via le registrazioni per le iscrizioni online • Prima Pagina Molise
Form
10-01-2017, 9:44 • Campobasso • Scuola/Giovani

Scuola, al via le registrazioni per le iscrizioni online

Apre il portale delle iscrizioni on line a scuola per l'anno scolastico 2017/2018: sul sito www.iscrizioni.istruzione.it le famiglie potranno cominciare a registrarsi e ottenere le credenziali da utilizzare al momento dell'iscrizione. Le domande potranno poi essere inoltrate dalle ore 8.00 del 16 gennaio alle ore 20.00 del 6 febbraio 2017.
Chi ha già un'identità digitale Spid (Sistema pubblico di identità digitale) potrà utilizzare quelle credenziali per accedere al portale delle iscrizioni senza effettuare prima la registrazione. Le iscrizioni on line riguardano le classi prime delle scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado. Sono obbligatorie per le scuole statali e facoltative per le paritarie.
La modalità via web potrà essere utilizzata anche per l'iscrizione ai corsi di istruzione e formazione dei Centri di formazione professionale regionali delle Regioni che hanno aderito al sistema (Lazio, Liguria, Lombardia, Molise, Piemonte, Sicilia e Veneto). Rimane valida la procedura cartacea per le scuole dell'infanzia, che potrà essere effettuata sempre dal 16 gennaio al 6 febbraio prossimi.

Per procedere con l'iscrizione on line va innanzitutto individuata la scuola di interesse. Il Miur mette a disposizione delle famiglie il portale ‘Scuola in Chiaro' (http://cercalatuascuola.istruzione.it/cercalatuascuola/) che raccoglie i profili di tutti gli istituti e visualizza informazioni che vanno dall'organizzazione del curricolo, all'organizzazione oraria delle attività didattiche, agli esiti degli studenti e ai risultati a distanza (università e mondo del lavoro).
"Lo studio e la conoscenza sono strumenti indispensabili, i migliori che avete, per trasformare le vostre aspettative in percorsi di crescita concreti. Ricordatelo sempre", ha detto il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli.

Condividi questa notizia:

condividi su oknotiziecondividi su del.icio.uscondividi su facebookcondividi su diggcondividi su linkedincondividi su technoraticondividi su googlecondividi su yahoocondividi su livecondividi su stumbleuponcondividi su furl

Commenta questa notizia: